Progetti

In un contesto territoriale in cui è prassi comune organizzare spettacoli autoprodotti, o realizzare performance ispirate alle produzioni contemporanee, il nostro intento è quello di riportare in auge il teatro di parola, da intendere come ricca tradizione a cui attingere a piene mani e non come repertorio ammuffito d’altri tempi.

Per questa ragione, ci impegniamo a mettere in scena le grandi opere del passato e a crearne di nuove, ponendo grande attenzione alla struttura e alla qualità del testo: lo spettacolo diventa così la duplice occasione di cimentarsi con un copione di livello e di conoscere le storie che hanno appassionato intere generazioni di attori e spettatori.

1. Keep Calm and Play Shakespeare

Keep Calm and Play Shakespeare è un  programma a lungo termine che La Gilda delle Arti ha avviato nel 2015 con lo scopo di far gustare al pubblico le opere del poeta W. Shakespeare, spesso conosciuto solo attraverso qualche aforisma piuttosto che per i suoi capolavori.

 

Nel contesto del progetto rientrano:

  1. “Molto rumore per nulla” (2015-2016)
  2. “Romeo e Giulietta. Un amore senza lieto fine” (2016)
  3. “Misura per Misura” (2017)
  4. “Romeo e Giulietta 2.0” (2017)
  5. “La Tempesta” (2018)
  6. “Otello” (produzione in corso)

 

2. Letteratura in Scena

Con il duplice scopo di nobilitare il teatro attraverso parole d’autore e di suggerire al pubblico nuove prospettive  attraverso cui avvicinarsi alle opere dei grandi scrittori e poeti del passato, La Gilda delle Arti ha cominciato nel 2012 a rielaborare i capolavori della letteratura europea per creare copioni e spettacoli capaci di toccare la sensibilità degli spettatori di oggi; dopotutto il teatro, come il cinema, è una forma d’arte e di intrattenimento che si presta a rivisitare vicende e storie nate tra le pagine di un romanzo o di un poema.

Nel progetto rientrano:

  1. “La Regina delle Nevi” – H.C. Andersen (2012)
  2. “La Bella e la Bestia” – G. S. Barbot de Villeneuve (2013)
  3. “Momo” – M. Ende (2013)
  4. “Matilde” – R. Dahl (2015)
  5. “Alice nel paese delle Meraviglie” – L. Carrol (2017)
  6. “I Promessi Sposi” – A. Manzoni (2017)
  7. “I Miserabili” – V. Hugo (2018)

 

3. Il Teatro di Goldoni

Prima per passione, poi grazie al sostegno dei comuni di Boltiere, Ciserano, Osio Sotto e Verdellino, La Gilda delle Arti ha cominciato a focalizzare l’attenzione su uno dei maggiori autori teatrali della nostra terra, Carlo Goldoni. Nato prima come esperimento e poi divenuto rassegna, il Teatro di Goldoni è un progetto su cui la compagnia intende lavorare anche negli anni a venire, per riscoprire e interpretare con la sensibilità del nostro tempo gli spettacoli firmati dal poeta italiano che più di tutti contribuì a trasformare il concetto di “recitazione” nel nostro paese.

Appartengono a questo progetto gli spettacoli:

  1. “L’Arlechì, servitore di due padroni” (2016)
  2. “La Locandiera” (2018)
  3. “La Famiglia dell’Antiquario” (2018)
  4. “Il Capolavoro della Vita” (2018)

 

4. Incursioni Teatrali

Già nel nome stesso della compagnia La Gilda delle Arti è svelato l’intento dell’azienda: attraverso la cooperazione di diversi professionisti, creare offerte culturali valide per il pubblico, superando la tradizionale separazione tra settori di lavoro e facendo convergere le varie vocazioni in un evento teatrale finale.

Tra i nostri membri abbiamo musicisti, attori e guide turistiche: quindi perché non approfittare di questa favorevole congiunzione, e rendere teatrale una visita guidata e storico-artistico uno spettacolo?

 

5. I Fuoricorso

Nonostante sia indispensabile per noi lavorare secondo linee ben definite, in modo da poter arricchire il nostro repertorio di opere vicine alla nostra mission, non ci piace l’idea di rinunciare a esplorare nuove vie solo perché esulano dalle iniziative create a tavolino. Per questa ragione, La Gilda delle Arti ha scelto di lavorare su temi molto diversi fra loro, tra cui la rilettura dell’opera lirica, la rappresentazione sacra e il monologo, cercando di fare propri degli strumenti espressivi variamente caratterizzati e di contraddistinguerli con uno stile attento alla dimensione della narrazione e al coinvolgimento del pubblico.

Tra i Fuoricorso ci sono:

  1. “Uomini e donne per davvero” (2014)
  2. “La Cenerentola” (2015)
  3. “Il Cuore del Natale” (2016)
  4. “L’Elisir d’Amore” (2017)